amiatautunno3_4

La Festa d’Autunno a Abbadia

Una Toscana tutta da scoprire si racconta attraverso i suoi prodotti tipici. Sul Monte Amiata torna #AmiatAutunno, la rassegna che, proponendo un viaggio fatto di gusto e tradizione, attorno ai piaceri del palato riunisce ben sette comuni: Abbadia San Salvatore, Arcidosso, Castel del Piano, Castell’Azzara, Piancastagnaio, Roccalbegna e Santa Fiora.

Castagne, funghi, vino, olio sono il fil rouge di #AmiatAutunno, il calendario di feste popolari che per più di due mesi illumina i borghi amiatini.

Da settembre a novembre, ogni fine settimana, piccoli paesi ancora a misura d’uomo aprono le loro porte e invitano a scoprire uno stile di vita che fa dell’autenticità la sola parola d’ordine. Ovunque si accendono i bracieri e si condividono piatti prelibati. Si celebrano così la natura con i frutti che generosamente dona e una terra vulcanica, non sempre facile da lavorare, di cui l’uomo continua a prendersi cura con rinnovato amore e sapienza antica.

Nel borgo medioevale di Abbadia San Salvatore nei giorni dell’11-12-13 e 18-19-20 ottobre si rinnova la “Festa d’Autunno”. Qui i riflettori sono accessi sulla castagna, prodotto che da sempre riempie le madie con la sua preziosa farina, con la quale spesso si è riusciti a sostituire il pane in una terra non abbondante di grano. Nel borgo medioevale, mentre si cuociono caldarroste, si svolgono degustazioni in un’atmosfera resa unica da musica, mercatini e spettacoli.

Condividi:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Nome *
Email *
Sito web