FiaccolaOggi

Il calendario dell’avvento nelle finestre da scoprire: un nuovo modo di aspettare la sera delle Fiaccole

P1340603_webUna grande novità aspetta tutti gli amanti delle Fiaccole per quest’anno. Il calendario dell’avvento con le finestre da scoprire

Ogni fine settima, una finestra a sorpresa del centro, del centro storico o in uno dei luoghi simbolo del paese sarà aperta per ricordare i giorni mancanti al  Natale. Per scoprirne l’esatta collocazione (dove la finestra si trovi) ogni week end saranno resi visibili degli indovinelli. Risolvendo l’indovinello si capirà dov’è la finestra e se ne potrà assistere l’apertura. 

Venerdì 1 e venerdì 8 dicembre, alle 18.30, l’apertura delle prime finestre. Le altre finestre saranno aperte (sempre alle 17.30) nei giorni di sabato 9, domenica 10, sabato 16, domenica 17 e sabato 23. 

Chiuderà il calendario dell’avvento l’ultima apertura di domenica 24 dicembre, eccezionalmente alle ore 17.00. 

Un’ottima occasione per divertirsi e passare del tempo insieme rispondendo agli indovinelli, per poi ritrovarsi con gli altri che partecipano al gioco al momento dell’apertura delle finestre del calendario dell’avvento.

Buon divertimento! 

 

Prime 4 finestre dell’avvento (da venerdì 1 dicembre):

Inizia qui il nostro Calendario dell’Avvento:
segui le indicazioni, ne sarai contento !

se leggerai bene tutte le istruzioni
sarà facile trovare le postazioni ;

di giorno in giorno, di via in via
scoprirai i tesori dell’Abbadia !

In ogni luogo, cerca una “finestra aperta”
guardati intorno, la sorpresa sarà certa .

Per scovar le prime quattro cammina in salita
lì dove i nostri nonni hanno dato la vita;

dai non ti abbattere, non essere mogio,
guarda in alto verso la torre dell’orologio!

anche se la finestra l’hai trovata
gira intorno, dai una “guardata”.

Consiglio: oramai che sei lì vicino,
entra dentro e prendi il “trenino”;

sarà un’emozionante viaggio in memoria
di chi ha fatto con fatica la nostra storia.

Fai attenzione alla prossima indicazione
sarà un’altra scoperta, un’altra emozione!

La prima la trovi camminando in salita
Lì dove i nostri nonni hanno dato la vita;

 

Quinta, sesta e settima finestra dell’avvento (5,6,7 dicembre):

La quinta finestra, te lo dico:
Intanto sappi che è nel borgo antico ;

lungo la via si aprono caratteristici fondi
ed è dedicata all’ “Eroe dei due mondi” ;

personaggio noto del Risorgimento,
mentre cammini tieni alto il mento

a guardar le luci che fan scintille
nella via dedicata a chi guidò “I Mille “

Li’ troverai una sorpresa
fino al 7 dicembre
una nuova finestra sarà accesa

Presto avrai una nuova indicazione
per celebrare il fuoco nel giorno dell’accensione…

 

Ottava finestra dell’avvento (8 dicembre):

Cerca ora l’ottava finestra aperta
Corri veloce alla sua scoperta

stavolta non si trova lungo la via
ma in una nota piazza di Abbadia

è una piazza situata in pieno centro ,
nel suo lato ovest ospita un monumento.

il un suo nome ufficiale
evoca un montano animale

ma la più semplice popolare saggezza
le ha dato il nome per la sua grandezza.

 

Nona, decima e undicesima finestra dell’avvento (9, 10, 11 dicembre):

La finestra si è accesa nel borgo antico,
per vederla oltrepassa l’arco che ti dico

cammina avanti fino alla piazza
dove zampilla una fontana pazza

che d’estate schizza i giochi dei figlioli
in inverno regala sculture di ghiaccioli

lì trovi l’accesso per il passato ,
qualora l’arco avrai oltrepassato

scruta tra palazzi di pietra austeri
scoprirai i simboli di antichi mestieri

guarda bene lungo il corso Maggiore
Due finestre ti invieranno il loro bagliore!

 

Dodicesima finestra dell’avvento (12 dicembre):

Lo immaginiamo in abito bianco
muto e soave, al nostro fianco

leggero, con due candide ali
custode di tutti i nostri mali

se tu aiuto gli chiedi,
ti aiuta ma non lo vedi !

Sta sopra la capanna nel presepe
dà il nome ad una via del paese

Completa anteponendo “ Santo”
ed ecco il nome della via che è un incanto!

termina in una caratteristica piazzetta
dove una finestra illuminata ti aspetta!

 

Le finestre dell’Avvento realizzate dall’IIS Avogadro (13,14,15,16 dicembre):

Si è aperta una finestra speciale avogadro
Indica che ci avviciniamo a Natale

risplende di colori pazzi
sa della gioia dei ragazzi

le loro mani l’hanno realizzata
e lungo il viale è posizionata

è fatta con puro sentimento
questa finestra dell’Avvento

racchiude l’ essenza del Natale :
trovarla è un buon segno augurale !

 

Diciassettesima finestra dell’Avvento (17 dicembre):

 A sud di Abbadia, all’entrata
c’e una piazza ben illuminata

se appena mi sporgo
un antico arco scorgo

è la porta di accesso al borgo
dalle antiche case mi accorgo.

Lì c’è la finestra dell’ Avvento
la trovo e son felice e contento !

 

Le finestre del 23 dicembre:

Su un dolce pianoro
Ratchis trovò ristoro,

mentre l’esercito riposava
lui tutto intorno scrutava :

un albero attirò l’attenzione
ed ebbe una divina visione.

È lì che secondo profezia

fece innalzare l’ Abbazia.

I badenghi lo chiamano “Convento”
vai, è aperta la finestra dell’Avvento!

 

Ultima finestra (24 dicembre):

Nel 1909 iniziò ad essere edificato
Il palazzo ed il suo grande porticato

ospita la Giunta e Primo Cittadino
del più grande comune amiatino .

Si accende qui l’ultima vetrofania
del calendario dell’Avvento di Abbadia

cerca in alto, mentre lo sguardo sale …
La Cittá delle Fiaccole ti augura
Buon Natale !

 

 

 

 

 

 

Condividi:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Nome *
Email *
Sito web