tagli

I tagliolini “sudici” del Rifugio Sella

“Sudicio” in toscana è sinonimo di sporco. Un aggettivo che male si abbinerebbe a qualcosa che si mangia. E invece lo chef Fedele Palmieri, che da anni guida la rinomata cucina del Rifugio Sella, propone i “tagliolini sudici”. ristorante

“Si tratta di un’antica zuppa badenga che nasce dalla cucina povera – racconta lo chef Palmieri -. I tagliolini, rigorosamente fatti a mano, si servono in un brodo di funghi porcini arricchito da erbe aromatiche e da una base di ragù di Chianina. La zuppa poi viene servita a temperatura calda dentro ad contenitore di vetro”.

Da qui l’aggettivo “sudici”: quando la carne era poca, bastava “sporcare” appena la zuppa, giusto per darle il sapore, un modo ingegnoso di rendere più importante un piatto povero,  perfetto per l’inizio della stagione invernale. tagliolino

E non è certo un caso che la stagionalità sia centrale nella preparazione dei piatti di Palmieri. Sapiente conoscitore delle materie prime e del loro migliore utilizzo, lo chef del Sella è famoso per offrire ricette della tradizione badenga rivisitate in chiave moderna ma sempre nel rispetto dei tempi della natura.

Una natura imponente come quella che circonda il Rifugio Sella che è immerso in una delle faggete più grandi d’Europa, a 1650 metri di altezza. dsc_0836

Una meta da non perdere quando si visita il Monte Amiata soprattutto se si desidera accompagnare la scoperta della montagna toscana ad una meravigliosa esperienza gourmet.

 

 

Albergo Sella

Loc. Pianello – Vetta –  Abbadia San Salvatore – 53021 Siena

Telefono: 0577 789747;  328 3060358 Roberta; 328 6712136 Daniele

http://www.albergosella.it

Condividi:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Nome *
Email *
Sito web