foto 2 rit

Giorgio e il suo K2 ad Abbadia

 

“Avete provato ad arrivare fin qui a piedi? sembra di scalare il K2”.

Sorride Giorgio Pallai e il suo sguardo si illumina come quello di un bambino mentre spiega perché il suo hotel si chiama così.

foto 3E infatti torna indietro nel tempo, a quando dava una mano a sua mamma Armida a servire le merende nell’osteria che aveva aperto proprio qui, per offrire un po’ di relax ai minatori e agli uomini del paese.

“Agli inizi degli anni sessanta gli avventori arrivavano a piedi e dopo aver percorso la breve ma ripida strada in salita, che ancora oggi porta al nostro hotel, erano in tanti a sottolineare, scherzando, che sembrava di scalare la montagna del K2.

Nella memoria di tutti infatti, ancora forte il ricordo della spedizione italiana di Ardito Desio che sull’Himalaya aveva conquistato la vetta del K2. Un’impresa di cui si era tanto parlato e che alla fine diventò nome di battesimo di questo posto”.

Un nome scelto in maniera popolare e spontanea: l’hotel K2 si trova immerso nel verde in una posizione che è tra il centro di Abbadia San Salvatore e la montagna.

“All’inizio – continua Giorgio – questo era un luogo per merende e spuntini a base di trippa, fegatelli, acciughine sottopesto, prosciutto tagliato a mano. Piatti tipici e sostanziosi per gente che lavorava in miniera o per i “villeggianti” che dalla città arrivavano in cerca di fresco e di specialità toscane. Poi iniziammo a fare ristorante soprattutto per gli ospiti che venivano a trascorrere un po’ di vacanze nelle camere che offrivamo in affitto”.foto 2

Da qui l’idea di trasformare il suo K2 in hotel ristorante, così nel 1985 Giorgio, insieme alla moglie Francesca conosciuta da tutti come Mariella e alle figlie Sonia e Marilena dà via alla sua impresa. Ne nascono 16 camere e un accogliente ristorante squisitamente gestiti in maniera familiare.

“Il pezzo forte però – afferma Giorgio con tenerezza e giusto orgoglio – è mia moglie che in cucina prepara piatti memorabili come i tortelli ripieni di ricotta e spinaci, la zuppa di cipolle al forno, le pappardelle, gli strozzapreti…e il cinghiale…”

Il menù, solo a sentirlo recitare, è da sogno: vale proprio la pena di scalare questo K2.

 

 

Hotel Ristorante K2

Via del laghetto, 15 – Abbadia San Salvatore – 53021 Siena

Telefono 0577778609

www.hotelk2.net

Condividi:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Nome *
Email *
Sito web