faggeta2

Amiata d’autunno: un viaggio che riporta a sé stessi

faggeta2Sull’Amiata è tempo dei funghi e delle castagne e quando la montagna regala i suoi frutti è il momento ideale per conoscerne alcuni degli aspetti più segreti.

A partire dai profumi: quello del bosco che sa di pioggia, quello del fuoco che scalda i camini, quello del cibo che diventa caldo e saporito.

Un mondo da scoprire lentamente, passeggiando.

Il Monte Amiata regala a tutti la possibilità di fare un’esperienza a contatto con la natura: i suoi sentieri sono molto accessibili privi di pericoli, senza crepacci o buche, adatti anche per le famiglie.

Immerso tra i faggi, l’Albergo Generale Cantore offre ai suoi ospiti la possibilità di incontrare il volto più intimo della montagna toscana. Qui Elisabetta, la sua appassionata proprietaria, ogni mattina serve abbondanti colazioni agli ospiti che poi decidono di partire alla scoperta di percorsi immersi nel verde.

“Sono tante le persone che scelgono la nostra struttura proprio come base ideale per andar per funghi, o anche semplicemente per fare trekking – racconta –. Ma arrivano da noi anche tanti appassionati per praticare attività sportive più impegnative come l’enduro o il freeriding”.

Chi ama questi sport trova all’Hotel Cantore una serie di servizi pensati proprio per vivere la montagna sulle due ruote anche quando la stagione estiva lascia spazio al primo freddo.tavolata

E quando arriva la sera il Cantore ti coccola con un’atmosfera calda e familiare.

Un viaggio che riporta dritti a sé stessi: provare per credere.

Albergo Generale Cantore

Località secondo rifugio Cantore,70  – Abbadia San Salvatore – 53021 Siena

Telefono 0577789789 – 0577789704

http://www.albergogeneralecantore.it

 

 

Condividi:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Nome *
Email *
Sito web